Pubblicità su Facebook: 5 Modi per raggiungere le persone DAVVERO interessate ai tuoi prodotti

Facebook e pubblicità
Shares

Spazziamo il campo da possibili dubbi iniziali: lo strumento pubblicitario che ci mette a disposizione Facebook, oggi come oggi, è uno strumento potente come nessun altro, ha un rapporto qualità/prezzo inarrivabile e molto più importante… funziona.

Le affermazioni fatte qui sopra sono fatti assodati, il problema è che sono legate ad alcune variabili come saperlo utilizzare al meglio, investire soldi in modo consapevole e capire se la promozione sta funzionando e stiamo spendendo il giusto, ma sopratutto, e questo è il punto più importante:

Raggiungere le persone giuste con la nostra inserzione

Fammi fare un esempio, che purtroppo credo ti sarà familiare.

Vuoi promuovere un viaggio che stai organizzando con un post che hai pubblicato sulla tua pagina Facebook, e in questo caso supponiamo sia un bel post, come quelli che sempre dovresti creare. Bella/e immagini, un testo accattivante, ecc…

Come sai con lo strumento pubblicitario di Facebook puoi creare un pubblico di persone che vedrà il tuo post, quindi inizi specificando che tutta l’Italia avrà la possibilità di vederlo, poi passi agli interessi delle persone e decidi che dovranno vederlo tutte le persone interessate ai VIAGGI, e a quella DESTINAZIONE in particolare.

Magari aggiungi un comportamento e vuoi intercettare le persone che si sono identificate come VIAGGIATORI FREQUENTI.

Ti ritrovi un pubblico di 7 milioni di persone e sei felice perché è un bel bacino di utenza, quindi passi a decidere il budget e opti per un investimento di 3 euro al giorno per la promozione e avvii il tutto.

Mi dispiace darti una brutta notizia: per pochi che siano stai buttando nella spazzatura quei 3 euro giornalieri, ti garantisco che trovare qualcuno veramente interessato al tuo viaggio sarà come sparare al buio, dovrai avere molta molta fortuna.

I principali ERRORI che hai commesso:

– Pubblico troppo grande, il budget troppo risicato, ovvero è quasi impossibile che tu riesca a intercettare le persone giuste
– Interessi generici e troppo allargati, non sempre chi si è dimostrato interessato a un luogo su Facebook vuole poi andarci o ancora peggio chi si è dichiarato viaggiatore frequente potrebbe essere il padre di famiglia che organizza 2 settimane al mare in Italia ad agosto.

Lo sai che con lo strumento pubblicitario di Facebook puoi creare dei PUBBLICI mirati e sempre più precisi, formati da persone realmente interessate alla tua realtà e ai tuoi prodotti?

Eccoti 5 pubblici che puoi creare e utilizzare nelle tue promozioni, ti garantisco che otterrai sicuramente risultati diversi.

1. Pubblico creato in base a chi ha interagito con la tua pagina

Ti è possibile creare un pubblico basato sulle persone che hanno interagito con la tua pagina Facebook, quelli che hanno cliccato su “mi piace”, che hanno commentato o condiviso i tuoi post in un determinato arco di tempo a tua scelta.

Capisci che è già un punto di partenza migliore rispetto ai generici “amanti dei viaggi”.

2. Pubblico creato in base a chi ha visitato il tuo sito

Ancora più mirato, puoi fare in modo che Facebook monitori il tuo intero sito, un po’ come fa Google Analytics e tu poi potrai creare un pubblico basato sulle persone che hanno visitato il sito in generale oppure singole pagine.

Esempio: stai promuovendo un viaggio di gruppo, potresti creare un pubblico di persone che hanno visitato la pagina singola del viaggio sul sito. Da parte loro c’è già stato un interesse, sicuramente mostrare loro la promozione su Facebook potrebbe dare buoni frutti.

Perché Facebook tenga traccia dei visitatori del sito dovrai installare il “pixel” che trovi nel tuo account pubblicitario; se non sai come fare chiedi al tuo webmaster, te lo farà in modo gratuito, è questione di 10 secondi.

3. Pubblico creato in base a una lista di indirizzi e-mail

Hai un database di indirizzi e-mail che ti sei creato nei vari anni? Ma anche un piccolo gruppo di persone, poco più di un centinaio, di cui hai i contatti perché sono stati tuoi clienti?

Beh… puoi caricare quella lista, grande o piccola che sia nello strumento pubblicitario di Facebook e creare un pubblico personalizzato, e possiamo dire sia un pubblico “caldo”, visto che ci conosce.

Alcuni andranno persi, non tutti si saranno registrati a Facebook con lo stesso indirizzo mail, ma la perdita si attesterà al massimo su un 20%.

4. Pubblico creato in base a chi ha compilato un tuo modulo di contatto

Attraverso le inserzioni di Facebook puoi fare anche Lead Generation (ne abbiamo parlato qualche settimana fa qui sul blog), e dopo aver fatto una campagna di questo tipo ti ritroverai con una serie di persone nel database all’interno dell’account pubblicitario.

Ecco, puoi creare un pubblico molto mirato su chi ha compilato quel form di iscrizione e se quel post non era generico avremo persone chiaramente interessate a un determinato prodotto.

5. Pubblici simili a tutte le voci precedenti e anche di più

Per tutti i pubblici creati con i consigli precedenti puoi “lavorare” e costruirne altri formati da persone SIMILI a quelle finite all’interno.

Io spero che tu capisca la potenzialità enorme che possono avere i pubblici simili: significa trovare persone con le stesse caratteristiche di quelle che hanno mostrato in qualche modo interesse ai nostri contenuti, alle nostre pagine, ecc…

Mi raccomando i pubblici simili possono essere creati scegliendo una “base simile” che va dall’1% al 10%. Scegli SEMPRE l’1%.

Perché qualsiasi tipo di pubblico, più ristretto e mirato sarà, migliore sarà il risultato.

Chiudo con un esempio, quello del viaggio di gruppo e del pubblico personalizzato che ha visitato la pagina del tuo sito in cui descrivi il viaggio stesso: pensa a una promozione a persone simili a quelle, persone che non ti conoscono, ma su cui partiamo da una quasi certezza siano interessate al tipo di prodotto che tu stai promuovendo.

Prova a pensarci, nuove persone ovvero nuovi lead ovvero nuovi possibili clienti. Non trovati a caso, ma già interessati.

Un saluto
Cristiano

Shares