Passeggiando in bicicletta… A La Digue!

Anse Source D'Argent, la Digue
Shares

Pedalando senza fretta, lungo i viali silenziosi di un’isola tropicale.

Una vecchia canzone dice più o meno così… Ogni volta che la sento, mi tornano in mente le immagini spensierate di una giornata trascorsa passeggiando in biciletta, a La Digue.

Incastonata nelle acque turchesi dell’Oceano Indiano, l’isola di La Digue è famosa soprattutto per ospitare Anse Source D’argent, più volte eletta come una delle spiagge più belle del Mondo. Insomma: una tappa obbligata per chiunque scelga le Seychelles come meta del proprio viaggio!

la digue1

L’isola è ben collegata con il resto dell’arcipelago tramite Mahè o Praslin, senza contare le tante possibilità di escursione privata. Noi abbiamo scelto di prendere il battello regolare per vivere una giornata “alla seychellese”. Siamo arrivati al piccolo molo di La Passe già di primo mattino e abbiamo noleggiato subito due bici, il mezzo principale per muoversi sull’isola.

Inforcate le nostre “Graziella” anni ’60, ci siamo diretti verso il parco della Union Estate. Ex piantagione di cocco e vaniglia attraverso la quale si accede a diverse baie, tra cui la celeberrima Anse Source d’Argent. Pedalare lungo la piantagione è una gioia per gli occhi e la mente. Intorno a noi ci sono alberi maestosi, fiori tropicali profumatissimi e – in lontananza- già si vedono i colori incredibili del mare.

DSC_0633

Il Parco inoltre, è  una sorta di museo a cielo aperto attraverso cui riscoprire le tradizioni coloniali dell’isola.  Circa a metà del tragitto, troverete il piccolo mulino che un tempo serviva a estrarre l’olio di cocco e che ora è attrezzatissimo per vendere speciali “pozioni” di bellezza e artigianato locale. Poco distante, c’è anche un piccolo recinto in cui sono alloggiati alcuni esemplari di tartaruga gigante di Aldabra. Impossibile resistere a un incontro ravvicinato!

 Prima di raggiungere la spiaggia è d’obbigo fare una sosta alla Giant Union Rock, poco distante dalla Plantation House. Un monolite alto più di 40 metri, di origine antichissima, da cui ammirare uno splendido panorama. Subito sotto, ecco lo spettacolo di palme, rocce granitiche, lingue di sabbia bianchissima e mare cristallino che rendono Anse Source d’Argent uno dei luoghi più belli che abbia mai visto. Il paradiso esiste!

Un po’ a malincuore decidiamo di spostarci per vedere altre baie. Fuori dal parco della Union Estate, poi, è facile incontrare anche degli abitanti locali a bordo del carretto tipico delle Seychelles, trainato da buoi e dipinto con toni vivaci. Quello che ci passa accanto è stacolmo di frutta: papaya, mango, piccole banane… Una meraviglia!

Da Anse Source d’Argent è possibile raggiungere Grande Anse e Petit Anse nel giro di mezz’ora. Questa volta la passeggiata si snoda tra una vegetazione verdissima e selvaggia, che in alcuni punti sembra addirittura richiudersi sulle nostre teste. La bellezza delle due spiagge, però, ripaga la lunga pedalata. Separate  solo da un piccolo promontorio roccioso, in relatà offrono scenari diversissimi. Ampia e profonda, di un turchese intenso Grande Anse; più intima e romantica Petite Anse. Da qui, si può proseguire ancora verso Anse Cocos: un sogno! Piscine naturali, sabbia di velluto e le palme sullo sfondo. Che altro volere di più?

Il nostro itinerario doveva concludersi ad Anse Severe, tornando indietro verso il molo di La Passe. Ma niente, non siamo riusciti ad andare via in tempo da Anse Cocos. La Digue ci ha completamente rapiti e per poco non perdevamo l’ultimo traghetto verso Praslin! Poco male, comunque. Abbiamo trascorso una giornata magnifica.

la digue8

Pedalando senza fretta, ci siamo lasciati soprendere da questa isola di rara bellezza. In bicicletta, abbiamo avuto tutto il tempo per scambiare un sorriso con le persone del posto o fermarci a sentire il profumo dei fiori di tiarè. Siamo ripartiti portando nel cuore una sensazione di libertà, che non provavamo da tempo, ed una certezza:

alle Seychelles, ognuno troverà la sua isola.

Shares
Viola Fiumara

Viola Fiumara

Agente di viaggio perchè nella vita non potrebbe fare altro. Colleziona cartoline, scrive racconti di viaggio e legge qualsiasi cosa le capiti a tiro. Ama il mare ma subisce il fascino delle metropoli. Adora fare shopping nel bazar e riempire la casa di ricordi di luoghi lontani. Ogni occasione è buona per mettere tutto in valigia e partire verso nuovi paesaggi, culture, emozioni. viola.fumara@myboardingpass.it