ITALIA, il Paese delle Meraviglie.

L'Italia del mio Cuore
Shares

Non parliamo delle 7 Meraviglie del Mondo bensì delle Meraviglie del “Made in Italy“. Oggi allora “giochiamo in casa” e ho quindi selezionato i miei “10 posti del cuore” che, a mio avviso, sono tra i più belli del Paese.

  • Teatro Antico di Taormina (Messina): secondo per grandezza, in Sicilia, dopo il Teatro Greco di Siracusa. Con alle sue spalle l’Etna e il Mar Ionio, ospita ogni anno numerosi concerti e pièce teatrali. Vi assicuro che visto di sera, con le luci della città a fare da sfondo, diventa uno spettacolo davvero romantico!
taormina-805x452 comlas it
ph.credits: comlas.it
  • Monteriggioni (Siena): è un Borgo Medievale nel cuore della Toscana adagiato sulla sommità del Monte Ala. Era nel XIII Secolo sede dell’omonimo Castello, fondato quassù a scopo difensivo, di dominio e controllo della Via Francigena. Le mura – sulle quali è possibile passeggiare per ammirare il paesaggio circostante – infatti coincidono perimetralmente con la forma naturale della collina.
Monteriggioni, Via Francigena, Siena Province, Toscana, Italia, Europa
ph.credits: turismo.intoscana.it
  • Lago di Resia (Bolzano): siamo a quasi 1500mt s.l.m., e si tratta di un lago artificiale. Originariamente qui vi erano infatti tre laghi naturali: il lago di Resia, il lago di Curone e il lago di San Valentino alla Muta. Negli anni ’50, in seguito alla costruzione della diga, i primi due si unificarono e il comune di Curon Venosta venne sommerso e ricostruito a monte. Sotto questo lago quindi c’è una “città invisibile” che mantiene “viva” la sua presenza agli occhi dei turisti solo grazie al campanile che sembra fluttuare.

    sprea fotografia
    ph.credits: spreafotografia.it
  • Tre Cime di Lavaredo (Bolzano): simbolo delle Dolomiti e dal 2009 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Qui si respira pace e serenità. Le tre forme di roccia calcarea arrivano a quasi 3000mt s.l.m. e assumono a diversi orari del giorno profili e colori spettacolari. Conquistarne la cima non è un’impresa facile, ma la vista da lassù ripaga tutta la fatica della salita.

    Tre-Cime-di-Lavaredo-foto-di-Manfred-Daniel
    ph.credits: dolomitibellunesi.com
  • Burano (Venezia): conosciuta per i merletti, per le vetrerie e per le sue case variopinte, è una “bomboniera” che a pochi minuti in barca da Venezia ci fa catapultare in un altro mondo. Ci si perde tra vicoli e calli, sorseggiando un “ombra de vin bon” e assaggiando i “cicchetti” (stuzzichini) nei bàcari (osterie) del posto.

burano-2420762_1920

  • Scala dei Turchi (Agrigento): con la sua parete scoscesa di falesia, a picco sul mare, è diventata meta di turisti in tutta la stagione estiva. Nominata anche nei romanzi di Andrea Camilleri – tra cui Il Commissario Montalbano – resta oggi una delle località balneari tra le più frequentate in Sicilia.

    ph.credits: amaresicilia.it
    ph.credits: amaresicilia.it
  • Reggia di Caserta (Caserta): quest’anno dopo molti anni sono finalmente tornata in Costiera Amalfitana e per la prima volta ho visitato la Reggia di Caserta. Con gli occhi sbarrati ad ogni angolo sono rimasta estasiata da tanta eleganza e bellezza!!! Il Palazzo Reale e ancor più i suoi 120 ettari di Giardini – gestiti e curati impeccabilmente – sono un perfetto connubio tra eleganza e sobrietà. E’ la Residenza Reale più grande al Mondo, proprietà storica dei Borbone di Napoli e successivamente abitata anche dai Murat.
Reggia
ph.credits: caserta.italiani.it
  • Procida (Napoli): Se a Burano i colori la fanno da padrona, anche a Procida non si scherza! Quest’isoletta vestita “multicolor”, che ha fatto da palcoscenico al grande Massimo Troisi ne “Il Postino” e ispirazione di Neruda per le sue poesie, accoglie ogni anno dal mare una quantità smisurata di turisti “repeaters” (viaggiatori habituè) che ormai si sentono a casa. Perchè si sà, se ci si affeziona a un posto è li che il cuore vuole sempre tornare! D’altronde, come dar loro torto?
procida
ph.credits: ecampania.it
  • Polignano a Mare (Bari): questo borgo antico a picco sul mare è la “chicca” dell’Adriatico del Sud. Su questo luogo però mi soffermo con un “luogo nel luogo”, a mio parere uno dei posti più romantici per portare a cena la vostra signora. Parlo di Grotta Palazzese, un rinomatissimo ristorante situato all’interno di una grotta scavata nella roccia – ma inevitabilmente vista mare!!!
  • Giardino degli Aranci (Roma): questo è in assoluto il mio posto del cuore. Nelle mie vene scorre sangue romano e chi mi conosce sa che ogni volta che torno a Roma sento il bisogno di passare di qua. E che ci si venga di mattina, di pomeriggio o di sera, la vista è sempre uno spettacolo: ci si affaccia all’estremità del giardino e subito di fronte a noi il Tevere, i Templi del Foro Boario, fino al Gianicolo e l’imponente sagoma “der Cupolone”. A pochi metri fuori dal Giardino si può raggiungere a piedi il famoso “buco della serratura” da cui è possibile vedere La Cupola di San Pietro.

    ph.credits: loveartinrome.it
    ph.credits: loveartinrome.it

La mia “top-list” dei posti del cuore è questa… qual è la vostra?

Shares
Marika Brusco

Marika Brusco

Agente di viaggio da 10 anni. Ama la musica, la lettura, la fotografia e tutto ciò che caratterizza la curiosità.  Curosità quale elemento essenziale per l'animo di un viaggiatore.  Nei viaggi è un ossimoro vivente: ama il caldo e il freddo, la montagna e il mare, il b&b e il resort di lusso, il tour guidato e il fly&drive... insomma, l'importante è avere la valigia sempre pronta, vuota, da riempire di emozioni!! marika.brusco@myboardingpass.it