Election Day e il Santuario della Democrazia Americana

photocredits: leonardoromanelli.it
Shares

Today is THE DAY!
Oggi, 8 Novembre 2016, è il giorno delle elezioni presidenziali negli U.S.A. Il mondo intero è in attesa di conoscere quale sarà il nuovo Presidente degli Stati Uniti e noi di MyBoardingPass approfittiamo dell’occasione per farvi conoscere il Santuario della Democrazia Americana.

15008027_1181654815230301_734625929_o

Il Mount Rushmore National Memorial si trova in South Dakota. E’ un complesso di sculture scolpite in enormi blocchi di granito che si trova sul massiccio montuoso delle Black Hills e che raffigura i volti di quattro Presidenti Americani: George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosvelt e Abraham Lincoln.

Questa monumentale opera è figlia dello scultore Guzton Borglum e del carpentiere italiano Luigi Del Bianco. Ci vollero circa 14 anni per completarla con l’aiuto di oltre 400 operai e diverse rivisitazioni del progetto causate dal cedimento del granito; inizialmente il progetto prevedeva che venissero scolpiti anche i busti, ma alla fine si limitò tutto ai soli volti per mancanza dei fondi necessari al compimento dell’opera.

Ogni anno migliaia di turisti si fermano a fotografare i volti di coloro che hanno rappresentato i primi 150 anni della storia americana, approfittando di soste lungo gli svariati itinerari che attravarsano lo spettacolare paesaggio delle Black Hills.

Ma cosa c’entra tutto questo con l’Election Day?

Sapete perché vennero raffigurati quei quattro specifici Presidenti?
Per lo scultore, i presidenti George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosvelt e Abraham Lincoln rappresentano la nascita, la crescita, lo sviluppo e la conservazione degli Stati Uniti d’America.

Oggi, quindi, gli Statunitensi sono chiamati a scegliere il candidato che dovrà, fra le altre cose, continuare a far crescere, a sviluppare e a conservare il proprio Paese.

In bocca al lupo ai candidati.
…E a noi tutti.

Shares
Sabrina Bolloni

Sabrina Bolloni

Agente di viaggio da oltre 20 anni. Ama la musica indie-rock, la cucina etnica e la birra scura. Scatta foto per passione ma con risultati scarsi. Viaggia perché non ha ancora trovato il suo posto nel mondo. Lo stadio, però, è casa sua.