DUBAI – La città che nasce dal deserto

dubai2
Shares

Se si pensa che Dubai era solo un semplice villaggio di pescatori tra il mare e il deserto oggi si resta senza parole vedendo il rapido sviluppo che sta avendo questa città. I più scettici criticano Dubai giudicandola troppo finta, anch’io non ero così convinta della meta, ma dopo esserci stata posso dire che ci ritornerei.

Resto senza parole mentre attraverso la Sheikh Zayed Road, la grande strada che costeggia la costa e collega Abu Dhabi a Ras Al Khaimah passando per Dubai. Il naso è sempre all’insù perché non si può fare a meno di osservare gli alti e moderni palazzi. Alti… piccoli se paragonati al Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo, che si erge prepotentemente; è alto ben 828 metri! E’ così bello, elegante, imponente… non smetteresti mai di guardarlo. Assolutamente non può mancare una salita At The Top, solo da lì ci si rende conto di quanto sia alto e quei grattacieli che sembravano enormi risultano così piccoli.

Ai piedi del Burj Khalifa si trovano le grandi piscine dove sono posizionate le fontane che di sera di illuminano e sulle note di canzoni di famosi artisti, tra cui il nostro Bocelli, iniziano a danzare. Lo spettacolo è meraviglioso e tutti si fermano per goderne.

Il Dubai Mall, il centro commerciale più grande al mondo, è proprio lì con i negozi di alta moda e le firme più conosciute al mondo, oltre che a vere e proprie boutique dedicate a dolci  presentati come fossero gioielli. Anche chi non vuole fare shopping non può non visitare il Dubai Mall, infatti all’interno si trova un grandissimo acquario, dove è possibile fare immersioni, una pista di ghiaccio e un vero e proprio souk tradizionale. Ricordatevi solo di portare un maglioncino, fa veramente freddo…

Altro famoso centro commerciale è il Mall of Emirates, qui potete addirittura sciare.

Ma Dubai non è solo centri commerciali, per chi ama la tradizione e la cultura consiglio di salire su un’ abra, tipica imbarcazione, e fare un giro sul Creek , il canale che divide la città. Da un lato si vedono i moderni palazzi, dall’altro gli alti minareti e gli edifici in stile orientale. Qui, nella vecchia Dubai si trova il souk dell’oro e delle spezie. Il souk dell’oro di Dubai è il più grande al mondo. Insomma Dubai è la città dei record.

Un modo carino e comodo per girare la città è utilizzando il Dubai City bus (hop on hop off – sali e scendi), l’audioguida vi spiega tutto ciò che state vedendo, il bus si ferma nei luoghi di maggior interesse e attraversa le zone più famose arrivando sulla palma (The Palm) dove si può vedere il famoso Hotel Atlantis, copia di quello alle Bahamas.

Anche il Burj Al Arab, conosciuto come la vela, merita una visita, se non si ha la fortuna di soggiornare in una delle bellissime suite si ha comunque la possibilità di fare una colazione o bere un the dietro prenotazione.

Di sera potete fare una bella passeggiata a The walk a Jumeirah.

Dubai è città, cultura, divertimento, mare e relax. Un mix perfetto a solo sei ore di volo dall’Italia

Quando andare: l’inverno è ideale in quanto le temperature sono gradevoli e calde. Sconsigliata l’estate, da giugno la temperatura inizia ad essere veramente alta.

 Abbinamenti: Uno stop a Dubai è l’ideale per poi proseguire il viaggio con voli diretti verso le Maldive oppure Phuket in Thailandia o alle Seychelles.

Shares
Ambra Manzeni

Ambra Manzeni

Si definisce un'amante delle meraviglie del mondo. Per questo, appena può, non perde l'occasione per partire e scoprire terre nuove. Quando non è possibile partire, viaggia con la mente, è un'agente di viaggio ed il suo lavoro le permette anche di "viaggiare" facendo viaggiare gli altri. Non sempre il viaggio deve essere in posti lontani, molte volte dietro l'angolo si possono scoprire luoghi meravigliosi e vivere fantastiche esperienze. ambra.manzeni@myboardingpass.it