Cambio di algoritmo nelle Pagine Facebook: Consigli Pratici di sopravvivenza per l’Agenzia Viaggi

Algoritmo Facebook consigli
Shares

Algoritmo Facebook consigli

Mi dispiace dirvi: “Ve lo avevo detto”, ma la realtà è che il cambio di algoritmo all’interno di Facebook era stato più volte annunciato, in primis da Facebook stesso.

Nelle slides dei miei corsi, ne ho inserita una già a settembre 2017 in cui dico in modo chiaro:

“Considerate la reach organica delle pagine Facebook pari a ZERO”

in questo modo eliminerete un pensiero e potrete iniziare a pensare alle strategie più produttive e redditizie, che comprendono lo strumento di Facebook ADV.

Non siamo ancora a livello zero, ma tendiamo a raggiungerlo ed è inutile polemizzare e protestare, anche perché il canale è gratuito, quindi non ne avete nessun diritto.

Vediamo ora un piccolo manuale di sopravvivenza al cambio d’algoritmo, qualche consiglio su cosa pubblicare e come muoversi per mantenere quel minimo di reach organica e magari aumentarla un poco, obiettivo quasi utopistico… ma in realtà realizzabile.

1. Video

Il tipo di contenuto che potete pubblicare e che oggi riceve ancora una reach organica decente? I video, quindi sfruttateli!

Non valgono le condivisioni di video Youtube o altri portali, dovete proprio caricare un video su Facebook (diventa quindi “nativo”).

Ricordate di inserire un buon titolo SEO, i tag giusti e una descrizione che spieghi al meglio il contenuto del video stesso… anche perché rimarranno salvati nella vostra gallery.

2. Dirette Facebook Live

Strumento potente e che avrà sempre più importanza, però dovete farle in modo professionale, il che vuol dire:

  • programmatele, giorno e ora sempre ben chiari;
  • promuovetele qualche giorno prima spiegando di cosa parlerete;
  • il giorno stesso pubblicate una foto sulla pagina che faccia da traino alla diretta;
  • una diretta deve durare almeno 10 minuti per essere considerata di valore (in realtà può durare anche 1 ora), quindi preparate degli argomenti interessanti e utili.

Alla fine della diretta salvatela e verrà pubblicata come video quindi… rileggete il punto 1!

3. Coinvolgimento utenti

Pubblicate contenuti che spingano a interagire. No, l’offerta del viaggio NON spinge a interagire, mi spiace.

Fate domande, lanciate provocazioni, sondaggi: TUTTO quello che può essere visto come voglia di coinvolgere.

La vostra pagina Facebook non dovrà essere più un magazine, ma un café in cui trovarsi e chiacchierare dell’argomento di cui tratta.

4. Studio della Pagina

Studiate gli insight della pagina, controllate quali sono i contenuti che hanno ricevuto più reach organica e interazione naturale.

E poi… che potete fare? Quel tipo di contenuto DEVE diventare quello più pubblicato sulla pagina, se una cosa funziona bisogna spingere sul pedale dell’acceleratore.

5. Spostamento degli Utenti

Volete dipendere meno possibile da Facebook? Cercate in ogni modo di spostare gli utenti che interagiscono sulla pagina ANCHE su altri canali, o meglio anche nel vostro database di indirizzi e-mail. Quello sarà sempre di vostra proprietà e non subirà cambi di algoritmo, fidatevi!

Come fare? Pubblicare contenuti che invoglino a lasciare i contatti, magari per partecipare a qualcosa o ricevere un piccolo regalo. Ci sono decine di possibili “magneti” utili allo scopo, unico limite la fantasia.

6. Strumento pubblicitario

Ora avete capito quanto è importante saper utilizzare al meglio lo strumento pubblicitario a pagamento di Facebook?

Dovrete studiare e creare i pubblici giusti per la vostra realtà, pulirli, limarli e molto altro. Se non lo volete fare e non avete intenzione di mettervi a studiare, allora l’unica soluzione è investire in una persona che vi aiuti a promuovere i vostri contenuti.

È ormai diventata una spesa imprescindibile per chi vuole davvero raggiungere i target corretti.

Ah… Facebook è un po’ bastardo, questo è sicuro, ma è anche vero che se si utilizza al meglio lo strumento per fare pubblicità ne giova anche la visibilità organica del contenuto stesso.

Se hai bisogno di un chiarimento o aiuto non esitare a contattarmi.

Un saluto
Cristiano

Shares