Backpackers solidali in Perù

Perù
Shares
Il Perù è una terra selvaggia e straordinaria, permeata di luoghi evocativi e un mare di possibilità di entrare in contatto con la realtà locale. Questa è spesso ancora intatta, il che rende davvero facile interagire con contesti culturali e sociali molto particolari.
Se siete backpackers incalliti come me, oppure semplicemente amereste fare un’esperienza che faccia davvero la differenza, il suggerimento è scegliere sistemazioni locali. Queste promuovono quella branca di turismo sociale e ricreativo che arricchisce un viaggio già di per sé estremamente emozionante, sostenendosi con donazioni e proventi.
Partiamo da Lima, la capitale. Qui sorge il CEPROF, che sostiene le donne e la famiglia. Accogliendo minori in difficoltà, nel suo piccolo fa moltissimo per una periferia in cui è facile perdersi se non si hanno i mezzi per sopravvivere.
peruu
A Ccotohuincho, un quartiere periferico e poverissimo di Urubamba, è stato fondato il Mosoq Runa. Questa casa famiglia accoglie bambini adolescenti a rischio, organizzando laboratori e corsi di formazione professionale per tutelarli dagli abusi.
 perr
A Cusco esiste il Centro Caith, un contesto accogliente e casalingo di qualità in cui si può entrare anche a contatto con i progetti sociali del luogo.
 per
In Valle Sacra, invece, citiamo Las Casitas de Arco Iris: una vera e propria casa gestita da una proprietaria solare e accogliente, che promuove tra le altre cose diverse attività sociali ed educative per i bambini della zona.
 peru
Tutte queste soluzioni valorizzano l’autentica cultura del Paese, ecco perché parliamo di turismo solidale. Il consiglio principe è sempre quello di consultare dei consulenti di viaggio specializzati, che sappiano costruirvi un itinerario su misura a seconda dei vostri desideri. Il motivo è che pernottare o fare un’esperienza del genere può essere spesso molto d’impatto e certamente alcuni possono anche non sentirsela.
Qui siamo fuori dalle tipiche “zone cuscinetto”, di spettacolo per turisti non ce n’è per nulla e l’esperienza può fare la differenza.
Shares
Laura Maisano

Laura Maisano

Spericolata viaggiatrice, prima che agente di viaggio. Maggiolina, occhi blu. Capricciosa, amante del vino, creativa ed entusiasta di tutto. Per lei se un viaggio non è un'avventura, allora non vale la pena partire. laura.maisano@myboardingpass.it

Lascia un commento